Post

Le Sottili relazioni tra lo yoga e il teatro | Incontro con Emanuela Genesio

Immagine
Per il nostro sesto incontro tra yoga e teatro - e anche col mondo dell'arte visuale e performativa in generale - ho avuto il piacere di raccogliere la testimonianza di Emanuela Genesio , d a anni impegnata nell ’insegnamento universitario dell’arte moderna e contemporanea , si occupa e pratica l’ interdisciplinarità dei linguaggi contemporanei   attraverso la t eoria e la pratica dell’arte visiva .  E’ insegnante certificata   RYT 500 Yoga Alliance ,  è  parte del corpo docente della  Scuola Internazionale di Yoga Hari-om . Forze di vita, Emanuela Genesio, tecnica mista, 2019 Bentrovata Emanuela, grazie per dedicarmi del tempo. Il suo percorso tra arte e yoga raffigura la possibilità di far incontrare ed abbracciare queste due discipline e governarle senza compromettere l’una la ricerca dell’altra, ma anzi potenziandone le qualità. Può raccontarci qualcosa di più? Come ha incontrato l’arte e come è iniziato il suo percorso in questo ambiente? Non credo ci sia stata un’epifania ne

A spasso nelle vite degli altri | Pina Baush - Una santa sui pattini a rotelle

Immagine
Un altra affascinante vita in cui mi sono "tuffata" dentro senza pensarci troppo è quella di Pina Baush , che nel libro  Una santa sui pattini a rotelle  -  a cura di Leonetta Bentivoglio edito Clichy - viene raccontata attraverso la visione e la concezione del movimento e del racconto corporale nelle sue creazioni: drammaturgia, poesia, musica, l'amore per le persone. Un libricino piccolo ma intenso, si legge in un lungo pomeriggio senza tanti pensieri, scorrendo con curiosità sulla vita di questa incredibile e minuta donna che ha fatto della danza un linguaggio del tutto innovativo. Philippine Bausch , detta  Pina  (Solingen, 27 luglio 1940 – Wuppertal, 30 giugno 2009), è stata una coreografa e ballerina tedesca. Fonda nel 1973 il  Tanztheater Wuppertal Pina Bausch , uno spazio di teatro-danza dove prendono vita tutte le sue invenzioni artistiche creando la sua particolarissima compagnia di danza contemporanea. Tra le sue opere più famose  Café Müller . Si può dire, in

Le sottili relazioni tra yoga e teatro | Incontro con Paolo Proietti

Immagine
Eccoci arrivati al quinto incontro con Le sottili relazioni tra yoga e teatro, oggi il nostro ospite è Paolo Proietti , insegnante di yoga, attore e coreografo;  è  Maestro d'Armi (Coreografo di combattimenti per il Teatro il Cinema e la Televisione, specializzato in tecniche di spada, Bastone lungo e Bastone corto) ed ha lavorato a lungo come danzatore e attore professionista. 2005 - Arte Ecistica - progetto di ricerca sul Territorio - Spettacolo di Yoga -Teatro-Danza  finanziato dalla Regione Lazio Regia Paolo Proietti e Luciana Lusso Roveto Ciao Paolo, grazie per dedicarmi del tempo. Osservando il tuo percorso, mi  sembra di capire da che  ti sei avvicinato prima allo yoga del teatro. In che modalità hai scoperto la pratica dello yoga e poi come ti sei imbattuto nel teatro? Praticavo yoga già da bambino, spontaneamente, ma ho cominciato a studiare con regolarità ufficialmente nel 1973. La pratica dello yoga era molto diffusa nella Livorno dell’epoca - sono nato a Livorno il 1 f

A spasso nelle vite degli altri - Lanterna Magica ci racconta di Ingmar Bergman

Immagine
 In questo lungo periodo che mi tiene lontana anche dal teatro mi sto dedicando a diverse letture, tra cui le autobiografie e biografie, e in questo mio pellegrinare nelle vite degli altri "sono finita dentro" quella di Ingmar Bergman con LANTERNA MAGICA edizione Garzanti. C'è da dire che io ho amato questo regista sin dalle prime lezioni di Cinema all'università, sarà che mi si apriva un mondo su tutto l'immaginario onirico che Bergman traduceva nelle sue pellicole, sarà il potere di utilizzare un linguaggio che parla all'inconscio, che racconta le profondità dell'animo senza fronzoli e con sincerità, sarà che spesso ciò di cui parla è la paura della morte e la solitudine umana, paure che affliggono la maggior parte delle persone. Ecco, guardando i film di Bergman mi sono sentita un po meno sola ad affrontare tutti i klesha a cui siamo "condannati".  La piccola e preziosa autobiografia della Lanterna Magica ci porta subito dentro la vita del

5 momenti del 2020 di ScatolaEmozionale

Immagine
Il 2020 è stato l'anno in cui ho varcato meno la soglia del teatro e devo dire che mi manca parecchio. Manca l''attesa prima dello spettacolo, il brusio in sala, il buio prima dell'inizio, gli applausi alla fine. Mi mancano gli spettacoli che mi scombussolano, quelli che mi fanno piangere e ridere, quelli che torno a casa e passo la notte a pensarci su, quelli che mi danno delle risposte a domande che nemmeno sapevo che stavo cercando, quelli che sembra che parlino a me, di me e per me. Mi mancano gli spettacoli in solitaria, il segnarmi in agendina tutto quello che vorrei vedere, insomma il 2020 è stato sicuramente l'anno delle mancanze, dei vuoti e della distanza.  Nonostante tutto questo però mi sono resa conto che ci sono stati anche molti momenti intensi, vissuti appena è stato possibile ritornare a fruire la scena e che hanno destato le "emozioni" descritte qui sopra,  cosi ho selezionato in una personalissima classifica " 5 momenti di scatolaem

Le sottili relazioni tra Yoga e Teatro | Incontro con Benedetta Panisson

Immagine
Il nostro quarto incontro per le sottili relazioni tra yoga e teatro mi ha portato da Benedetta Panisson , artista visiva e insegnante di yoga. Benedetta Panisson e’ nata a Venezia nel 1980, attualmente vive a Milano. Laureata in Lettere (Estetica dell'Arte Contemporanea) presso l’Universita’ Ca’ Foscari di Venezia, Master in Arti Performative presso l'Accademia di Brera di Milano, e attualmente impegnata in una ricerca di dottorato in Inghilterra, presso la Durham University.  Intorno ai 15 anni si avvicina allo studio di testi sullo yoga e cultura tantrica; nel 2002, a 22 anni, inizia il percorso yogico con Claudio Conte e Lella Calvino ( Centro Studi Shakti  di Milano). Nel 2010 inizia a insegnare yoga. Nel 2012 si diploma presso la  S.F.I.D.Y. ,  Scuola di Formazione all’Insegnamento dello Yoga  (Corso quadriennale riconosciuto dalla F.N.E.Y., Federation National des Enseignant de Yoga), seguendo gli insegnamenti di  Patrick Tomatis  e  Claudio Conte . Dal 2012 e’ socia  Y